HomespacerConsulenzespacerInterventi_operativispacerProdottispacerApplicazionispacerNewsspacerInfo_e_contatti
Trapianti eccezionali
Struttura rigida posta al di sotto della zollaPer mezzo di una tecnica innovativa basata su supporto metallico rigido è possibile spostare e trapiantare esemplari di qualsiasi grandezza.

Dendrotec utilizza questo metodo brevettato, denominato Tree Platform®Sollevamento di un Cedro a Milano, per riuscire a salvare delle piante che altrimenti andrebbero abbattute.

I grandi trapianti di alberi consistono nell’asportare completamente la zona radicale dell’albero, che in parte viene alleggerita del terreno (con l'uso di Airspade®), così da garantire il massimo della probabilità di attecchimento.

Trapianto di un Cipresso in ambito urbanoPerchè trapiantare?

- Per il suo valore economico, sociale e ambientale.

Perchè trapiantare un vecchio albero?

- Perchè oltre a quanto già detto bisogna considerare anche il suo valore di biodiversità ed ecologico.

Perchè trapiantare QUESTO vecchio albero?

- Perchè ogni vecchio albero può avere valore insostituibile per il suo proprietario (sia esso un privato o un ente pubblico) da un punto di vista qualitativo e quantitativo.

» Contattaci subito per informazioni sui grandi trapianti.
Vantaggi e campo d'utilizzo

Nuovi capillari radicali a poco tempo di distanza dal trapiantoLe dimensioni della zolla consentono di non intaccare le radici e di poter quindi operare in qualunque periodo dell'anno senza rischi eccessivi per la pianta.


  • Zolla (da 25m³ min) dimensionata in proporzione all'albero;
  • Non si tocca mai il fusto;
  • Non viene compressa la zolla;
  • L'apparato radicale resta intatto;
  • Non sono necessarie potature;
  • Massima probabilità di attecchimento.
Trasporto by nightFasi di lavoro
  1. Studio logistico della lavorazione della zolla in base alla pianta e del percorso automobilitistico per il trasporto;
  2. Modellazione iniziale della zolla;
  3. Immissione nel sottosuolo di una struttura metallica di sostegno;
  4. Movimentazione della pianta con autogru telescopiche e messa a dimora;
  5. Chiusura dello scavo;
  6. Cure colturali specifiche post-trapianto.